E’ proprio il GIORNO PIU’BELLO……

In queste ultime settimane estive il nostro Parroco don Gian Luca ha avuto la “fortuna”di celebrare tre S. Battesimi: il piccolo Leonardo, poi la piccola Gaia e quindi Ludovica-Nicoletta.

Leonardo torna per pochi giorni dalla Svezia e i genitori chiedono per lui il Santo BattesimoGaia e’ qui a Stresa e Ludovica Nicoletta  sceglie la Parrocchia di S. Ambrogio per annunciare Il suo voler essere nuova figlia della Chiesa.

Tre Battesimi in pochi giorni. Un piccolo “record” in tempi in cui sembra entrato in crisi il desideriodi volersi sposare “per sempre” e, ancor piu’raro, chiedere alla Chiesa di accogliere il proprio figlio o figlia fra le sue braccia amorevoli.

Il rito del Battesimo ha un suo fascino e i vari Segni sono fondamentali e con un profondo valore: la richiesta dei genitori, le loro promesse unitamente ai padrini o madrine,  l’unzione, l’acqua, il vestito bianco, la candela. Tutto porta a partecipare e seguire il rito con grande emozione.

Nulla accade per caso. Tutto ha significato. Tutto e’ frutto della Grazia che scende con potenza e affetto per abbracciare la nuova creatura che nasce per la seconda volta. I genitori hanno dato la vita carnale. La Grazia del Battesimo dona una nuova vita, la piu’ vera. E’ proprio un gran giorno, e’ proprio ”il giorno piu’ bello” come lo descrive il grande poeta francese Charles Péguy.

Eccovi come si esprime il poeta che tanto ha sofferto non avendo potuto battezzare i propri figli per motivi famigliari. E’ una storia che meriterebbe un lungo articolo. Accontentatevi di questa piccola perla poetica. Scrive Péguy:

“…Tutto cio’ che e’ piccolo e’ quello che v’è di piu’ bello e di piu’ grande…il Battesimo e’ il Sacramento più nuovo. E’ il Sacramento che comincia. Tutto cio’ che comincia ha una virtù che non si ritrova mai più.Una forza, una novita’,una freschezza come l’alba. Una giovinezza, un ardore, uno slancio, una ingenuita’.Una Nascita che non si trova mai più. Il primo giorno e’ il giorno più bello…..e il Battesimo  è il Sacramento del primo giorno.”

Dopo aver assistito ai tre Battesimi……bisogna ammettere che il poeta, oltre cento anni fa, ha scritto bene e giusto. (Giuseppe De Giovannini)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *