Stresa e la Comunità parrocchiale ricorda don Angelo Zanetti (già parroco) nel giorno del suo ritorno alla Casa del Padre. Giovedì 13 alle ore 20.30 recita del S. Rosario in chiesa parrocchiale. Venerdì 14 alle ore 15.00 solenne celebrazione esequiale presieduta dal Vescovo in chiesa parrocchiale

(Nella foto l’arrivo di don Angelo a villa Bolongarao-Ducale il 25 maggio 1986, giorno del suo insediamento nella parrocchia di Stresa, accompagnato dal diacono don Gianni Belfiore; seguono il sindaco di quegli anni, sen. Cornelio Masciadri, il Vice Sindaco e gli Assessori municipali).

Ecco il ricordo della Diocesi di Novara a firma di don Gianluigi Cerutti:

“Oggi, poco dopo mezzogiorno, si è spento presso la Pia Casa della Divina Provvidenza a Novara don Angelo Zanetti. Aveva 87 anni. Si trovava presso questa struttura dal 12 ottobre 2015, dopo un periodo all’Opera Pia Curti di Borgomanero, seguito da una fase più autonoma presso casa sua a Borgomanero. Ha potuto vivere questo ultimo periodo della sua vita insieme agli altri preti che si trovano insieme presso la Casa del Clero costituita presso il reparto RSA 3 della Divina Provvidenza. Le sue condizioni di salute sono progressivamente peggiorate, fino al rapido declino di questi giorni. Don Angelo Zanetti è nato a Borgomanero il 6 giugno 1930. E’ stato ordinato prete a Novara da Mons. Gilla Vincenzo Gremigni il 29 giugno 1953. Ha svolto i seguenti incarichi pastorali: dall’agosto 1953 all’ottobre 1956: vicario parrocchiale a San Martino in Novara; dall’ottobre 1956 all’ottobre 1962: vicario parrocchiale a Carpignano Sesia; dall’ottobre 1962 al maggio 1986: parroco di Mandello Vitta; dal 25 maggio 1986 al 5 luglio 2012 parroco di Stresa; dall’aprile 1993 al 31 marzo 1996: amministratore parrocchiale di Brisino; dal 1 luglio 2012 ospite presso l’Opera Pia Curti a Borgomanero; dal 12 ottobre 2015 ospite alla Pia Casa della Divina Provvidenza a Novara. Ricordiamo don Angelo, in modo particolare, per il periodo pastorale dedicato alla comunità parrocchiale di Stresa durato 26 anni. Era un uomo di cultura che si è dedicato anche all’insegnamento. Attento alle missioni e appassionato di viaggi il cui resoconto scriveva in forma di diario. Il Settimanale diocesano, in occasione del suo cinquantesimo di ordinazione sacerdotale, ne ricordava l’attenzione ai giovani e ai malati, l’impegno per la ristrutturazione dell’oratorio, il restauro della chiesa parrocchiale, la promozione del festival organistico internazionale.

Un’immagine recente di don Angelo (foto web)

Ora lo affidiamo nella comune preghiera sacerdotale all’incontro con Cristo risorto e alla materna intercessione di Maria, madre della Chiesa. Novara, 12 luglio 2017″.

Nelle foto che seguono vediamo i momenti ufficiali dell’ingresso di don Zanetti nella parrocchia di Stresa il 25 maggio 1986.

Noi lo vogliamo ricordare con breve profilo biografico ed una sequenza fotografica tratti dal libro pubblicato nel 2014, in occasione del centenarrio del ricreatorio-oratorio “A. Rosmini” di Stresa.

“Don Angelo fu parroco-arciprete di Stresa dal 1986 al 2012. Attivissimo nella cura dei beni dell’arcipretura, ristrutturò l’oratorio di via De Martini, la colonia Pizzini al Mottarone, oltre ad una rigorosa manutenzione della chiesa parrocchiale; si prodigò assiduamente nella raccolta di fondi da devolvere in beneficenza ed organizzò numerosi pellegrinaggi in Italia ed all’estero. A causa di una caduta, le sue condizioni di salute, già da qualche tempo piuttosto precarie, peggiorarono al punto di dovere lasciare la cura pastorale nei primi mesi del 2012. Rassegnate le dimissioni fece ritorno a Borgomanero” fino a che, in seguito all’aggravarsi della malattia, dovette essere ricoverato in casa di cura a Novara dove oggi, mercoledì 12 luglio 2017, è mancato confortato dalla vicinanza e dalle preghiere di suoi confratelli, tra i quali il nostro arciprete don Gian Luca Villa. (vb)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *